Vous êtes ici : Accueil / À consulter également

À consulter également

13 ressources contiennent le mot-clé narration.

Rechercher aussi dans titre et résumé (recherche structurée).

Io ricordo, io racconto

par Ascanio Celestini, publié le 18/09/2014

article.png Nel testo Io ricordo, io racconto, scritto in occasione delle 8e Assises Internationales du Roman 2014 tenutesi a Lione, autore, attore e regista Ascanio Celestini descrive il funzionamento della memoria, quella istituzionale ma anche quella legata all'arte del racconto.

Massimo Gramellini, Fai bei sogni

par Maurizia Morini, publié le 06/09/2013

monographie.png Fiche de lecture du roman Fai bei sogni de Massimo Gramellini, paru aux éditions Longanesi en 2012.

Erudition et fiction, autorité et auctorialité : stratégies de la note en bas de page des Lumières à nos jours

par Aurélie Gendrat, publié le 08/07/2013

conference.png type-video.png Cette page propose une conférence d'Aurélie Gendrat sur les différentes stratégies et modes d'expression liés à la note en bas de page. Élement d'érudition, partie du discours annexe ou essentielle, crées par l'auteur ou par d'autres, elles sont là mais on n'en perçoit pas toujours le caractère parfois polémique ou essentiel...

Incontro con Roberto Piumini

par Roberto Piumini, Giacomo Anastasi, publié le 28/09/2012

type-video.png Lo scrittore Roberto Piumini dopo la lettura di una poesia e di un racconto in musica ci parla della sua esperienza di scrittore per giovani ma anche per adulti. Evoca il legame particolare con il suo pubblico e spiega com'è difficile - a volte - cambiare strada e trovare la legittimità di scrivere per gli adulti...

Mario Rigoni Stern e Primo Levi : due viaggiatori atipici

par Armelle Girinon, publié le 14/09/2012

article.png Questo riassunto problematico nasce da un lavoro di ricerca effettuato durante il secondo anno di specialistica ed incentrato su tre testi fondamentali del dopoguerra: Quota Albania e Il sergente nella neve di Mario Rigoni Stern e La tregua di Primo Levi. L’obiettivo della tesi, intitolata Mario Rigoni Stern e Primo Levi: due viaggiatori atipici, consisteva nel mettere in luce il legame potenziale tra i testi citati e l’argomento del viaggio. In un primo tempo, abbiamo innanzittutto cercato di evidenziare l’aspetto problematico della ricerca, e cioè, la non linearità tra tale argomento ed i racconti presi in considerazione in questo studio.

Intervista a Giancarlo De Cataldo

par Giancarlo de Cataldo, Maurizia Morini, publié le 14/09/2012

type-video.png entretien.png Nell'ambito delle "Assises Internationales du Roman 2012" tenutesi a Lione, Giancarlo De Cataldo - il celebre autore di Romanzo Criminale - ha accettato di rispondere alle nostre domande evocando la sua duplice attività di scrittore famoso e di giudice. Ci ha parlato del difficile ruolo dei Magistrati, degli aspetti contradditori che presenta, a volte, l'applicazione della giustizia, del terrorismo degli anni '70, del segreto di Stato su documenti che impediscono una completa verità storica.

Narrare la memoria: due sguardi a confronto; Benedetta Tobagi Come mi batte forte il tuo cuore e Sabina Rossa Guido Rossa, mio padre

par Ilaria Vezzani, publié le 22/10/2010

type-video.png Attraverso questo confronto Ilaria Vezzani mostra che le parole di queste "figlie" sono molto diverse altrettanto sul piano della scrittura quanto su quello delle finalità anche se condividono chiaramente la loro condizione di vittima.

Narrazioni di famiglia - Riflessioni italiane sull'eredità degli anni '70

par Antonio Canovi, publié le 22/10/2010

type-video.png Antonio Canovi ci offre un'analisi molto interessante sull'eventuale filiazione tra PCI e BR attraverso un film recentemente uscito, Il Sol dell'Avvenire. Più largamente, pone la questione dell'interpretazione di queste relazioni in termini familiari e metaforici per arrivare alle narrazioni famigliari odierne.

Perché è difficile raccontare gli anni '70 in Italia

par Luca Pes, publié le 08/10/2010

type-video.png Luca Pes ci spiega nel suo intervento le difficoltà della trasmissione della memoria di quegli anni. L'analisi è ampia e dimostra che non c'è un'unica risposta a questo problema. Infatti, le ragioni sono varie: dal ruolo della classe politica, alla giutificazione della violenza come dai cosiddetti "silenzi" alla colpa che grava sui "figli" (in senso largo).

Discorso preliminare

par Donatella Fattori, publié le 01/10/2010

article.png Discours préliminaire à la journée d'étude "Les mémoires des enfants, héritages et narrations des années 1968. Une étude comparée Italie - France - Allemagne".

Più storia che memoria

par Giovanni De Luna, publié le 08/06/2010

type-video.png Giovanni De Luna ci parla in questo intervento della memoria, del suo uso e del suo rapporto con la storia. Più particolarmente, spiega le vicissitudini della cosidetta "memoria ufficiale" e della sua strumentalizzazione.

Le memorie dei figli - eredità rivelate nella narrazione presente degli anni '70

par ENS Lyon La Clé des Langues, publié le 25/05/2010

dossier.png texte.png Ce dossier propose les vidéos des interventions qui ont eu lieu lors de la journée d'étude du 21 mai 2010 (ENS de Lyon) intitulée "Les mémoires des enfants, héritages et narrations des années 1968. Une étude comparée Italie - France - Allemagne".

Introduction à la Journée d'étude "Le memorie dei figli"

par Maurizia Morini, publié le 25/05/2010

type-video.png texte.png Maurizia Morini ci presenta in questo video gli interventi e gli obiettivi della giornata del 21 maggio. Il tema della giornata, "Memorie dei figli - eredità rivelate nella narrazione presente degli anni '70 ", si ispira alle recenti pubblicazioni di tanti libri sugli anni '70, libri scritti dai figli degli attori di quel periodo. La giornata sarà anche l'occasione di mettere a confronto le esperienze di tre paesi vicini per quanto riguarda questi tipi di eredità - la Francia, la Germania e l'Italia