Vous êtes ici : Accueil / Civilisation / XXe - XXIe / Les années de la contestation / Seconda parte: interpretazioni della strage

Seconda parte: interpretazioni della strage

Par Manlio Milani
Publié par Damien Prévost le 17/01/2014
Il nostro percorso prosegue attraverso l'analisi dell'accaduto, delle sue origini e del suo significato. Milani mostra come Piazza della Loggia sia una strage terroristica "remunerativa" attraverso la soppressione di "vittime consapevoli" in quanto partecipanti ad una cosiddetta manifestazione anti-fascista. Inoltre, Milani evoca pure come il dramma del maggio '74 dimostri, se non l'implicazione diretta di alcune sfere istituzionali, almeno la loro partecipazione alla cosiddetta "strategia della tensione".

strage2_1389978744978-jpg
Manlio Milani, Presidente dell'Associazione Familiari Vittime strage di Piazza Loggia

Il nostro percorso prosegue attraverso l'analisi dell'accaduto, delle sue origini e del suo significato. Milani mostra come Piazza della Loggia sia una strage terroristica "remunerativa" attraverso la soppressione di "vittime consapevoli" in quanto partecipanti ad una cosiddetta manifestazione anti-fascista. Inoltre, Milani evoca pure come il dramma del maggio '74 dimostri, se non l'implicazione diretta di alcune sfere istituzionali, almeno la loro partecipazione alla cosiddetta "strategia della tensione".

http://video.ens-lyon.fr/eduscol-cdl/2013/2013-11-29_ITA_Milani2.mp4

 
Pour citer cette ressource :

Manlio Milani, "Seconda parte: interpretazioni della strage", La Clé des Langues [en ligne], Lyon, ENS de LYON/DGESCO (ISSN 2107-7029), janvier 2014. Consulté le 18/07/2018. URL: http://cle.ens-lyon.fr/italien/civilisation/xxe-xxie/les-annees-de-la-contestation/seconda-parte-interpretazioni-della-strage