Vous êtes ici : Accueil / Revue de presse / 7 dicembre 2015 - Il ritorno della Giovanna d'Arco di Verdi

7 dicembre 2015 - Il ritorno della Giovanna d'Arco di Verdi

Publié par Alison Carton-Kozak le 21/05/2014
Créé le 07/12/2015, kjsp:288423, Page libre


Milano blindata per la Prima della Scala, in scena dopo 150 anni la Giovanna d'Arco di Verdi

Misure di sicurezza al massimo livello intorno al Piermarini. Attesa per Renzi. Forfait del baritono Alvarez. Serata aperta a tutta la città con 50 appuntamenti dalla Galleria a San Vittore

(Andrea Montanari, La Repubblica)

Il giorno della Prima è arrivato. Alle 18 si alza il sipario del teatro alla Scala su Giovanna D'Arco di Giuseppe Verdi, che torna in scena al Piermarini dopo ben 150 anni di assenza. La storia dell'eroina che combatte per l'unità della Francia contro l'invasore inglese inaugura la stagione d'opera e balletto del più importante teatro lirico italiano. Sul podio Riccardo Chailly, regia di Moshe Leiser e Patrice Caurier, scene di Christian Fenouillat e costumi di Agostino Cavalca. Nel cast stellare mancherà il baritono Carlos Álvarez, assente anche alla prova generale e all'anteprima Giovani. Al suo posto nel ruolo di Giacomo canterà Devid Cecconi, al fianco dei protagonisti Francesco Meli e Anna Netrebko.

Continua a leggere

Prima della Scala: la Giovanna d’Arco di Verdi, un’eroina nata tra le tensioni

Il compositore emiliano veniva dai successi del Nabucco e dei Lombardi: qui non scelse il soggetto, né il librettista. Aveva in corso una diatriba con il suo impresario che guastò i suoi rapporti con il Piermarini. Sul palcoscenico il baritono Carlos Alvarez — malato — sarà sostituito

(Devid Cecconi, Il Corriere della Sera)

Che Giovanna d’Arco torni alla Scala a distanza di 150 anni dall’ultima volta che vi fu rappresentata è dato che oggettivamente sorprende ben oltre i limiti dell’opera. Che un capolavoro non è di certo, ma nemmeno un titolo così minore del catalogo di Giuseppe Verdi, come la critica ha sentenziato pressoché unanime per lunghi decenni (basti Massimo Mila per tutti). Altri titoli non eccelsi di tal catalogo non hanno subìto infatti un simile, sistematico oblio.


Continua a leggere


Alla Scala una «prima» da primi della classe

(Antonello Cherchi, Il Sole 24 ore)

La Scala non stecca. Non lo fa sul palcoscenico ed è proibito farlo anche sui conti. I bilanci sono in pareggio da anni. Risultato di un buon mix, che mette insieme sponsor privati, finanziamenti pubblici e introiti della biglietteria. Voci che concorrono per un terzo ciascuna. Non è facile trovare eguali nel travagliato panorama della lirica. Non per niente alla fondazione milanese è stata riconosciuta - insieme a quella romana di S. Cecilia - l’autonomia speciale. Roba da prima della classe, che oggi apre la stagione.

Continua a leggere

Prima della Scala, Milano riparte da “Giovanna d’Arco”: un successo per ritrovare il passato (e magari anche la sua gloria)

L'opera che Giuseppe Verdi scrisse in 28 giorni torna 150 anni dopo l'ultima volta. I registi: "E' un personaggio usato dalla politica, come accade ora con la destra francese. In realtà era una mistica, inutile farne un personaggio d'attualità". In scena 130 persone tra musicisti, solisti e coristi. La protagonista sarà il soprano Anna Netrebko. Scenografia fedele all'epoca: "Ma abbiamo operato per sottrazione"

Dopo 150 anni alla Scala di Milano (blindata) torna una delle opere giovanili di Giuseppe Verdi, la Giovanna d’Arco. L’opera, che debuttò al teatro milanese la sera del 15 febbraio 1845, viene riesumata, nella sua versione integrale, Riccardo Chailly dal nuovo direttore della Scala, il milanese Riccardo Chailly: “Abbiamo scelto Giovanna d’Arco – spiega il direttore rispondendo alle domande degli under 30 durante una delle prove aperte al pubblico – per un senso di ritorno al passato, un passato che non possiamo e non dobbiamo dimenticare”, attendendo così ai buoni propositi avanzati un anno addietro al momento del passaggio di mano dalla precedente direzione di Daniel Baremboim.

Pour citer cette ressource :

"7 dicembre 2015 - Il ritorno della Giovanna d'Arco di Verdi ", La Clé des Langues [en ligne], Lyon, ENS de LYON/DGESCO (ISSN 2107-7029), mai 2014. Consulté le 20/04/2021. URL: http://cle.ens-lyon.fr/italien/revue-de-presse/7-dicembre-2015-il-ritorno-della-giovanna-d-arco-di-verdi-