Vous êtes ici : Accueil / Revue de presse / 7 aprile 2016 - L'UE vulnerabile a futuri choc secondo Draghi

7 aprile 2016 - L'UE vulnerabile a futuri choc secondo Draghi

Publié par Alison Carton-Kozak le 21/05/2014
Créé le 07/04/2016, kjsp:305982, Page libre

Allarme della Bce: Eurozona vulnerabile a nuovi shock

(Il Sole 24 ore)
«Lasciare l'unione monetaria incompleta ci rende troppo fragili e vulnerabili per essere in grado di fronteggiare futuri shock». Con queste parole il numero due della Bce Vitor Constancio, presentando il rapporto annuale della Bce, ha reiterato al Parlamento europeo il messaggio lanciato da Mario Draghi all'ultimo Vertice Ue confermando che le prospettive di ripresa economica e di fiducia politica nella zona euro è direttamente collegata alla capacità dei governi degli Stati membri di procedere verso una sempre maggiore integrazione e condivisione delle politiche.

Continua a leggere


Draghi: 2015 in ripresa, resta la paura di nuovi choc

Il rapporto annuale Bce: restano interrogativi su come l’Europa potrebbe affrontare eventuali nuovi picchi della crisi
(La Stampa)

Uno, la riflessione sul 2015. La Bce pubblica il suo rapporto annuale per l’anno passato. Il presidente Mario Draghi scrive della prefazione che «le prospettive per l’economia mondiale sono circondate da incertezza», che «dobbiamo fronteggiare persistenti forze disinflazionistiche» e che «si pongono interrogativi riguardo alla direzione in cui andrà l’Europa e alla sua capacità di tenuta a fronte di nuovi shock». La soluzione è il rafforzamento degli strumenti comuni, il rispetto delle regole esistenti, ma anche il lancio di politiche sostenga la ripresa, utilizzando tutti margini che si rendano disponibili. «È importante che il risanamento di bilancio sia favorevole alla crescita».

 Continua a leggere


Bce, i dubbi di Draghi sulla Ue: "Ripresa debole, tenuta incerta con nuovi shock"

Il rapporto annuale dell'Eurotower rivendica quanto fatto e sottolinea le sfide difficile per un 2016 che "non sarà meno impegnativo". Draghi: "Dubbi sulla direzione dell'Europa e sulla tenuta agli shock". Praet e Constancio: se necessario faremo di più

(La Repubblica)

MILANO - La debolezza della ripresa economica sta intaccando anche l'inflazione di fondo, quella calcolata al netto del petrolio (che è ai minimi da molti anni). Il timore della Bce è concreto e per questo tutti i suoi massimi rappresentanti sono impegnati nel dire che - nonostante sia stato da poco lanciato un massiccio ritocco ai piani di sostegno dell'economia - l'Eurotower può fare ancora di più. Anche perché la tenuta dell'Unione è costantemente sotto pressione e di conseguenza è difficile dire se sarà in grado di resistere a nuove ondate di crisi.


Continua a leggere

Pour citer cette ressource :

"7 aprile 2016 - L'UE vulnerabile a futuri choc secondo Draghi", La Clé des Langues [en ligne], Lyon, ENS de LYON/DGESCO (ISSN 2107-7029), mai 2014. Consulté le 19/10/2021. URL: http://cle.ens-lyon.fr/italien/revue-de-presse/7-aprile-2016-l-ue-vulnerabile-a-futuri-choc-secondo-draghi