Vous êtes ici : Accueil / Revue de presse / 24 aprile - Torino, Chiara Appendino registra all'anagrafe il figlio di due madri

24 aprile - Torino, Chiara Appendino registra all'anagrafe il figlio di due madri

Publié par Alison Carton-Vincent le 24/04/2018

L'anagrafe di Torino registra il figlio di due madri, è la prima volta in Italia

La sindaca Appendino ha anche trascritto gli atti di nascita di tre bambini nati all'estero da due coppie omosessuali

(Jacopo Ricca, La Repubblica, 23/04/18)

La sindaca di Torino Chiara Appendino questa mattina ha trascritto all'ufficio Stato civile dell'anagrafe gli atti di nascita dei bambini figli di tre coppie omogenitoriali, come aveva annunciato la scorsa settimana. Si tratta di una svolta epocale per l'Italia perché mai un primo cittadino aveva fatto questa scelta senza la disposizione di un tribunale. "Questo è il primo bambino nato in Italia da due mamme a poter risultare fin dalla nascita come figlio di due madri. Dobbiamo ringraziare la sindaca Appendino e tutti quelli che in questi anni hanno combattuto per il riconoscimento di diritti che dovrebbero valere per tutti", esulta Chiara Foglietta, consigliera comunale del Pd che aveva denunciato i problemi per il riconoscimento del figlio dovendo in un primo momento dichiarare il falso per avere la registrazione. Nei casi precedenti di riconoscimento all'anagrafe, si era trattato della trascrizione di un atto registrato all'estero: in Spagna per Ruben, figlio di due donne napoletane; in Argentina per il bambino, figlio anche lui di due madri, registrato nel febbraio 2015 a Roma.

Continua a leggere

 

Niccolò, figlio di due mamme, registrato all’anagrafe di Torino. È la prima volta in Italia

Mai era accaduto che un bambino venisse indicato espressamente come figlio di due donne. La sindaca Appendino commossa: «Scritto un pezzo di Storia»

(Gabriele Guccione, Il Corriere della Sera, 23/04/18)

TORINO - Niccolò Pietro è stato registrato questa mattina all’anagrafe di Torino come figlio di due mamme: Chiara Foglietta, consigliera comunale del Pd, e Micaela Ghisleni. La registrazione dell’atto di nascita - il primo in Italia dove viene indicato espressamente quali genitori due donne - è stato firmato dalla sindaca Chiara Appendino. Questa mattina la prima cittadina, che venerdì aveva dichiarato di essere pronta a “forzare la mano” per riconoscere i figli di tutti, ha proceduto alla trascrizione degli atti di nascita dei figli nati all’estero di altre due coppie gay.

Le mamme: «Un pianto di gioia»

«Abbiamo aperto una strada importante per tutte le coppie che si trovano nella nostra stessa situazione - hanno commentato le due mamme, Chiara Foglietta e Micaela Ghisleri -, abbiamo dato coraggio a quelle donne che non hanno più intenzione di dichiarare il falso.Oggi piangiamo di gioia per la seconda volta da quando sei venuto al mondo. Benvenuto Niccolò».

Continua a leggere

 

Torino, figlio di due madri registrato all'Anagrafe. Appendino: scritto pezzo di storia

(Il Messaggero, 23/04/18)

Lo aveva annunciato e lo ha fatto: la sindaca di Torino Chiara Appendino ha registrato oggi, nell'anagrafe cittadina, il figlio di due mamme nato nel nostro Paese. Si tratta del primo riconoscimento alla nascita di un bimbo di una coppia omogenitoriale. 

Nei giorni scorsi Appendino aveva manifestato l'intenzione di voler dare pari diritti anche «forzando la mano». L'atto firmato dalla sindaca M5S riconosce Niccolò Pietro come figlio di Chiara Foglietta, vicecapogruppo del Pd in consiglio comunale, e della compagna Micaela Ghisleni, bioeticista.

Continua a leggere