Vous êtes ici : Accueil / Revue de presse / 10 settembre 2018 - Moto GP Misano: Fenati licenziato dal Team dopo il gesto antisportivo

10 settembre 2018 - Moto GP Misano: Fenati licenziato dal Team dopo il gesto antisportivo

Publié par Alison Carton-Vincent le 10/09/2018

Moto2, Fenati si scusa: ''Non sono stato un uomo''. Ma il team lo licenzia, MV Agusta non lo vuole piùMoto2, Fenati si scusa: ''Non sono stato un uomo''. Ma il team lo licenzia, MV Agusta non lo vuole più

Il pilota ascolano, che durante il Gp di Misano ha tirato la leva del freno a Manzi, prova a difendersi. ''Il mio è stato un gesto pericoloso, ma cercate di capirmi''. Il Team Snipers lo licenzia, la mamma lo difende: ''Arrivate minacce di morte''

(Massimo Calandri, La Repubblica, 10/09/18)

MISANO - Scaricato dal suo team ("da questo momento non parteciperà mai più ad una gara con il Marinelli Snipers Team") e dalla MV Agusta, quella che nella prossima stagione sarebbe dovuta diventare la sua nuova squadra, Romano Fenati racconta la sua versione dei fatti dopo il fattaccio di Misano.

"Chiedo scusa a tutto il mondo sportivo - ha scritto il pilota sul suo sito ufficiale - Questa mattina, a mente lucida, avrei voluto che fosse stato solo un brutto sogno. Penso e ripenso a quei momenti, ho fatto un gesto inqualificabile, non sono stato un uomo!". Fenati ammette quindi la responsabilità nel gesto folle a Misano e chiede scusa. "Le critiche sono corrette e comprendo l'astio nei miei confronti - aggiunge il pilota -. È uscita un'immagine di me e dello sport tutto, orribile. Io non sono cosí, chi mi conosce bene lo sa".

Continua a leggere.

 

Chi è Romano Fenati, il “cinghialotto” che piaceva a Valentino Rossi. E che dopo Misano è stato licenziato

La Marinelli Snipers gli ha rescisso il contratto e la mv Agusta forward Racing ha fatto sapere di non volere più il 22enne pilota di Ascoli Piceno per l’anno prossimo dopo l’assalto alla moto di Manzi durante il Gp di San Marino

(Marco Letizia, Il Corriere della Sera, 10/09/18)

Il suo sogno era diventare famoso, come il suo modello, Valentino Rossi. Quello che scherzosamente lo chiamava il «Cinghialotto» per quel suo fisico vagamente corpulento, in un mondo di piloti simili a fantini. C’è riuscito, ma per tutt’altro motivo. E ora probabilmente avrebbe preferito rimanere noto, ancora per un po’, solo nell’ambiente delle corse. Romano Fenati, 22 anni, nativo di Ascoli Piceno, pilota di Moto 2 sulla Kalex del team Marinelli Snipers è stato l’autore durante di Gp di San Marino, sulla pista di Misano, della scorrettezza del secolo. Allungare un braccio per tirare il freno della moto di Stefano Manzi a 220 all’ora in rettilineo è stato un gesto che, secondo alcuni, si avvicina molto al tentato omicidio. Non è successo nulla per fortuna sua, di Manzi e del mondo del motociclismo. È vero che in pista se ne fanno di tutti i colori, ma un mossa così, in diretta tv non si era ancora vista.

Continua a leggere.

 

Fenati, gesto folle a Misano. Il team Snipers lo licenzia, lui si scusa

"Gesto inqualificabile e pericoloso". Il pilota: "Non sono stato un uomo". E anche la squadra con cui aveva già firmato per la prossima stagione lo scarica

(Il Resto del Carlino, 10/09/18)

Ascoli, 10 settembre 2018 - "Comportamento antisportivo, inqualificabile, pericoloso e dannoso per l'immagine di tutti". Romano Fenati, dopo il folle gesto di Misano (la mano sul freno della moto dell'avversario Manzi a oltre 200 all'ora), è stato licenziato dal suo team: il Team Snipers ha infatti risolto il contratto con il pilota ascolano.

"Con estremo rammarico - si legge nella nota - dobbiamo constatare che il suo gesto irresponsabile abbia messo in pericolo la vita di un altro pilota e non possa essere scusato in alcun modo. Il pilota, da questo momento, non parteciperà mai più ad una gara con il Marinelli Snipers Team. Il team, la Marinelli Cucine stessa, la Rivacold, tutti gli altri sponsor della squadra e tutto il gruppo di persone che lo ha sempre appoggiato, si scusano con tutti i tifosi del Motociclismo mondiale".

Continua a leggere.