Vous êtes ici : Accueil / Contributeurs / Casadei, Alberto

Casadei, Alberto

Publié par Vutheany Loch le 16/10/2017
  • Grade/Statut : Professore
  • Établissement : Università di Pisa
  • Téléphone : 050-2215321
  • E-mail : casadei@ital.unipi.it
  • Volet : Italien
  • Alberto Casadei è nato a Forlì nel 1963. Si è laureato e specializzato in Letteratura italiana presso la Scuola Normale Superiore e l'Università di Pisa, dove attualmente insegna come professore straordinario. Ha pubblicato numerosi lavori sulla letteratura italiana del Cinquecento e del Novecento, fra cui La strategia delle varianti (sulle tre redazioni del Furioso; Lucca, Pacini Fazzi, 1988), Prospettive montaliane (Pisa, Giardini, 1992), Il percorso del «Furioso» (Bologna, Il Mulino, 1993 - nuova edizione 2001), La fine degli incanti (sul poema epico-cavalleresco rinascimentale; Milano, F. Angeli, 1997), La guerra (nella collana Alfabeto letterario; Roma-Bari, Laterza, 1999).

    Da tempo si sta occupando della storia del romanzo contemporaneo, su cui ha pubblicato uno studio comparatistico dal titolo Romanzi di Finisterre. Narrazione delle guerra e problemi del realismo (Roma, Carocci, 2000), vincitore premio "A. Todaro-Faranda" dell'Un. di Bologna, sez. saggistica 1998). Nel 2001 sono usciti due suoi strumenti didattici universitari, La critica letteraria del Novecento (Bologna, Il Mulino, nuova edizione 2008) e L'italiano all'università (con Mirko Tavosanis; Milano, Sansoni-RCS), seguiti nel 2005 da un manuale sul Novecento (Bologna, Il Mulino). Nel 2007, ha pubblicato i due Manuali di letteratura italiana medievale e moderna e contemporanea (con Marco Santagata; Roma-Bari, Laterza), un commento al Fu Mattia Pascal (Milano, Rizzoli-Bur), e il saggio Stile e tradizione nel romanzo italiano contemporaneo (Bologna, Il Mulino). Nel 2008 è uscita la monografia Montale (Bologna, Il Mulino), seguita da saggi critici, anche riguardanti la poesia contemporanea.

    Con il 2009 ha iniziato una nuova fase di ricerca, nella quale vengono sondati i possibili rapporti fra la letteratura e le scienze della mente, sulla scorta delle teorie della Cognitive Poetics e delle nuove stilistiche. Dapprima è uscito saggio Poesia e ispirazione (Roma, Luca Sossella, 2009), che ha suscitato un ampio dibattito. Nel 2011 è seguito Poetiche della creatività. Letteratura e scienze della mente (Milano, Bruno Mondadori), con un ampio saggio introduttivi e vari studi applicativi, in particolare su Amelia Rosselli e altri autori italiani contemporanei.

    Ancora dal 2009 ha cominciato a pubblicare contributi danteschi, fra i quali Il titolo della 'Commedia' e l'Epistola a Cangrande ("Allegoria", 60, pp. 161-187) , una cui anticipazione è uscita sul "Corriere della Sera" dell'1 luglio 2009. Altri studi riguardano la prima diffusione del Paradiso e la cronologia delle ultime due cantiche, questioni filologiche e linguistiche, riguardanti anche la Vita nova e la Monarchia, e l'interpretazione complessiva del poema.

    È coautore dell'antologia e storia della letteratura italiana per le scuole superiori Il filo rosso (Roma-Bari, Laterza, 2006; edizione ridotta 2007) e di quella in tre volumi I tre libri di letteratura (ivi, 2009).

    Ha coordinato, per conto dell'Associazione e della rivista "Nuova Civiltà delle Macchine", un Seminario di studi sul romanzo del Novecento. Ha organizzato, con l'Università di Bologna e altri Enti, il Convegno internazionale "Spazi e confini del romanzo" (Forlì 3-6 marzo 1999), che ha visto la partecipazione di oltre 40 autori (fra cui A. Arbasino, A. Baricco, A.S. Byatt, U. Eco, A. Ghosh, I. Kadaré, A.B. Yehoshua, ecc.), e che ha riscosso un notevole successo (fino a 900 partecipanti alle sedute, centinaia di segnalazioni sui mass-media, migliaia di contatti sul sito www.alice.it, ora wuz.it, ecc.). Alcune relazioni sono uscite sul fascicolo 1/2000 della rivista "Nuova Civiltà delle Macchine" (ed. ERI), mentre gli Atti completi sono stati editi nel 2002 da Pendragon (Bologna).

    Nel 2005 ha promosso il premio letterario Stephen Dedalus, dedicato a narrativa e poesia. Il premio, dopo un anno di sospensione, è ripreso nel 2009, collegato all'iniziativa della Classifiche letterarie di qualità, promossa dal Festival pordenonelegge.

    Collabora con il Consorzio interuniversitario ICoN (Italian Culture on the Net).

    È consulente della casa editrice il Mulino per la saggistica.

    Gestisce il sito "Laboratorio di letteratura", dove sono reperibili materiali sulla letteratura italiana, anche per uso didattico: www.laboratoriodiletteratura.it.

    Ha tenuto lezioni e conferenze in Italia e all'estero (Bordeaux; Bruxelles; Caen; Columbia Un., New York; Lipsia; Leuven-la-neuve; Paris-Sorbonne; Princeton Un.; Toronto Un.; Varsavia; ecc.). Collabora con le principali riviste di letteratura italiana (fra cui Italianistica, in qualità di membro del comitato direttivo), e svolge anche attività di critico militante di poesia e di narrativa su periodici quali Atelier, "L'Indice", "Poesia", "SatisFiction" e altri.

    È anche autore di testi narrativi (La domenica di questa vita, Manni 2002) e poetici (I flussi vitali, Editing 2005; Genetica, Aìsara 2008; Le sostanze, Atelier 2011, selezionato al premio "Viareggio" e finalista al premio "Contini Bonacossi").

    Alberto Casadei, Dipartimento di Studi Italianistici,via S. Maria, 36 - 56126 Pisa; 

     

    Argomenti delle ricerche più recenti:

    Letteratura rinascimentale (Renaissance Literature) Ariosto (Orlando Furioso) Guerra e narrativa (War and Novel) Tradizione e letteratura (Tradition and Literature) Teoria e critica letteraria, poetica cognitiva, stilistica 1900-oggi (Theory and Criticism of Literature, Cognitive Poetics, Stylistics, 1900-today) Romanzo contemporaneo, 1945-oggi (Contemporary Novel, 1945-today) Poesia contemporanea, 1900-oggi (Contemporary Poetry, 1900-today) II guerra mondiale e letteratura (World War II and Literature) Beppe Fenoglio (Il partigiano Johnny) (Johnny thePartisan) Thomas Mann (Doctor Faustus) (Doktor Faustus) David Grossman (Vedi alla voce: amore) (See under: love) Thomas Pynchon (L'arcobaleno della gravità) (Gravity's Rainbow) Claude Simon (La battaglia di Farsalo) (La Bataille de Pharsale) Gunter Grass (Il tamburo di latta) (Tin Drum) Ibuse Masuji (La pioggia nera) (Black Rain)