Accès direct au contenu

 
Recherche
Retour rapide vers l'accueil

Alcune domande a Luca Serianni

Allievo di Castellani, accademico della Crusca e dei Lincei, oridnario di Storia della lingua italiana all'Università La Sapienza di Roma, Luca Serianni è inoltre l'autore di una delle più autorevoli grammatiche della lingua italiana.

Ospite dell'Istituto italiano di cultura di Lione il 23 ottobre 2008, lo abbiamo incontrato per porgli alcune domande sul progetto di costituzione di un Consiglio Superiore della Lingua, sul ruolo dell'Accademia della Crusca e sullo stato di salute della lingua italiana.



1. Professor Serianni, può parlarci del progetto, avanzato alcuni anni fa in Italia, della creazione di un Consiglio superiore della lingua? Quali erano le funzioni che dovevano essere attribuite a quest'istituzione?




2. Che cosa ha spinto il legislatore a porre la necessità di una grammatica ufficiale della lingua italiana?




3. Esiste in Italia un luogo per questo tipo di dibattiti? Penso in particolare all'Accademia della Crusca.




4. Lei ha fatto riferimento, poco fa, ai tentativi compiuti dai governi francesi per intervenire in merito al funzionamento della lingua. Se si pensa al ruolo che svolgono l'Académie française e il Conseil supérieur de la langue, in Francia assistiamo a velleità normative più forti ed esplicite che in Italia. Che cosa può giustificare questa differenza di atteggiamento da parte di due accademie, l'Académie française e la Crusca, che, ingenuamente, si assomigliano?




5. Gli interventi più frequenti del Conseil supérieur de la langue e dell'Académie française sono legati a piccole riforme ortografiche. L'altro grande intervento ufficiale è quello in difesa della lingua francese dall'invasione della lingua inglese. Che cosa ci può dire del rapporto fra la lingua italiana e la presenza, o invasione, dell'inglese negli usi quotidiani?



6. Il problema della presenza degli anglicismi per lei rappresenta più un segno di cattiva salute della lingua, o appartiene piuttosto ad una questione di stile e, eventualmente, di purezza?





Propos recueillis par Michele Gulina
Présentation du site et de ses objectifs
Partager sur les réseaux sociaux
 
 
mise à jour le 16 juin 2009
Créé le 16 juin 2009
ISSN 2107-7029
DGESCO Clé des Langues